Riconoscimento facciale grazie ad Apple BiometricKit su iPhone 8

Il nuovo iPhone 8 ed Apple BiometricKit Manca poco al lancio del nuovo Iphone 8, un mese appena o poco più. Lo smartphone che dovrebbe celebrare i 10 anni dal lancio del primo dispositivo della casa di Cupertino, sempre più innovativo e rivoluzionario, desiderato da milioni di persone nel mondo. Sul web circolano da settimane […]

Il nuovo iPhone 8 ed Apple BiometricKit

Manca poco al lancio del nuovo Iphone 8, un mese appena o poco più. Lo smartphone che dovrebbe celebrare i 10 anni dal lancio del primo dispositivo della casa di Cupertino, sempre più innovativo e rivoluzionario, desiderato da milioni di persone nel mondo. Sul web circolano da settimane foto e rumors che cercano di anticipare le caratteristiche salienti del Melafonino, anche se, a dire la verità, mai come ora sono stati tanto abbottonati in casa Apple. Sembra comunque quasi certa la presenza di un sistema di riconoscimento facciale tramite software chiamato BiometricKit.

L’annuncio del BiometricKit ancora non è arrivato

Da sottolineare che Apple non ha ancora annunciato ufficialmente il lancio di BiometricKit, ma il riconoscimento facciale è un argomento che ha tenuto banco sui social per molti mesi. Per cui ci si aspetta davvero sul nuovo device un sistema 3D di riconoscimento che dovrebbe utilizzare la fotocamera frontale. Gli utenti dovrebbero essere in grado di sbloccare il proprio dispositivo semplicemente ponendo il viso di fronte allo schermo ed il gioco è fatto.

Tecnologia sostituitiva del sensore TouchID

Questa tecnologia sostituirebbe il sensore TouchID che è presente sugli IPhone a partire dal modello 5S. Ma ci si aspetta molto di più dal nuovo sistema di riconoscimento facciale, non solo il semplice blocco e sblocco dell’IPhone. Pensiamo che Apple nasconda qualche arma segreta per questo nuovo sensore e che possa darlo agli sviluppatori per creare altre applicazioni che utilizzino il riconoscimento facciale. BiometricKit potrebbe anche essere un API che permetterebbe lo switch agli utenti per accedere sia al TouchID che al riconoscimento facciale.

Ma a questo punto sorgerebbero poi problemi sul posizionamento del TouchID: inserirlo sulla parte frontale creerebbe problemi dovuti alla necessità di produrre su larga scala particolari display OLED. Inserirlo sul parte posteriore andrebbe contro la filosofia di casa Apple, che vuole quella zona assolutamente liscia e libera. E cosi infatti è stato fin dal primo IPhone. Potrebbe essere inserito lateralmente, accanto al pulsante di accensione ma, a dirla tutta, questa non è mai stata una soluzione praticata in precedenza. E la possibilità che Apple alteri il design del suo dispositivo per trovare un’allocazione al sensore TouchID non ci sembra molto alta.

Tecnologia di riconoscimento facciale anche per Apple Pay?

Con tutta probabilità il nuovo Melafonino uscirà con un software di riconoscimento facciale, ma privo di sensore TouchID. Ad ogni modo, l’esistenza di un software di riconoscimento facciale testimonia la ferrea volontà di Apple di migliorare e implementare la sicurezza sui suoi dispositivi. Che a Cupertino si stia pensando di applicare la tecnologia di riconoscimento facciale ad Apple Pay?

 

 

Umberto Benedetti

Ho maturato una solida esperienza di 19 anni in aziende di rilevanza nazionale e multinazionali nel settore delle vendite. Sono esperto in pianificazione e organizzazione. Ho sviluppato vaste esperienze nella comunicazione, nella gestione delle Risorse Umane e nel Problem Solving.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.