Apple Pay presto in arrivo negli Emirati Arabi, Svezia, Danimarca, Finlandia. E si annunciano nuove banche partner

Il sistema mobile di pagamento verrà presto diffuso anche negli Emirati Arabi, Danimarca, Finlandia e Svezia entro la fine del 2017.

La rivoluzione innescata da Apple Pay nel settore dell’instant payment

Recentemente Apple è stata molto attiva sul piano degli annunci. Fra gli altri, quelli riguardanti il nuovo e rivoluzionario sistema di pagamento istantaneo Apple Pay, che sta espandendosi nel mondo in maniera piuttosto aggressiva. Come infatti dichiarato durante l’ultima relazione trimestrale due giorni fa, il sistema mobile di pagamento verrà presto diffuso anche negli Emirati Arabi, Danimarca, Finlandia e Svezia entro la fine dell’anno. In ogni caso, l’azienda di Cupertino non ha diffuso ulteriori dettagli , come le date esatte del lancio o il nome dei partner finanziari in quei Paesi.

Nuove banche partner a supporto del rivoluzionario metodo di pagamento

L’azienda ha anche aggiunto che presto sia negli Stati Uniti che negli altri Paesi del mondo, si aggiungeranno altre banche a supporto del sistema di pagamento. Di certo la maggior parte sono negli U.S.A., ma ci saranno comunque altre due banche in Giappone, una in Canada, una in Australia e una in Gran Bretagna.  Ad oggi, mentre il lancio di Apple Pay ha riguardato inizialmente solo gli Stati Uniti, è diffuso in 16 Paesi. Certamente, fanno notare quelli di Cupertino, ci sono Paesi che rispondono bene e altri nei quali Apple Pay non sta riscuotendo grande successo. Apple, però, va avanti con l’espansione e sta investendo molte risorse nella diffusione del suo sistema di pagamento.

Instant payment: in arrivo novità con iOS 11 per iphone ed ipad

Contemporaneamente, Apple sta alacremente lavorando su iOS 11, il sistema operativo all’interno di Iphone e Ipad. La nuova versione del sistema operativo mobile aggiungerà importanti novità, come i pagamenti peer-to-peer. Questi consistono in scambi di denaro in tempo reale fra privati. Sono i cosiddetti Instant Payment  che consentono ai privati di inviare e ricevere piccole somme di denaro direttamente sulla loro carta o sul conto. Sono rapidi e immediati, si differenziano dal bonifico proprio per la velocità con la quale la somma di denaro viene accreditata al beneficiario. Semplificando enormemente la vita.

Inviare soldi istantaneamente

Basti pensare a quando si deve dividere il conto in pizzeria, raccogliere i soldi per una colletta o inviare denaro al proprio figlio. Da settembre saremo quindi in grado di inviare denaro ad amici e parenti utilizzando il nostro Iphone o l’Ipad dotato di Apple Pay. In maniera totalmente sicura. L’azienda di Cupertino stà sviluppando questa caratteristica integrandola direttamente nell’app dei messaggi.

App imessage

La funzione Apple Pay diventerà una mini app iMessage, che utilizzerà le carte di credito compatibili con Apple Pay. Quando si riceve del denaro, si potrà utilizzare questo credito o pagando sempre con Apple Pay, oppure versandolo sul proprio conto.  Ma anche altre grandi aziende stanno lavorando per mettere in piedi pagamenti peer to peer, come Venmo, Square Cash, Facebook Messenger, Wechat Pay e Alipay di Alibaba. Siamo sicuri che integrare il pagamento peer-to-peer con Apple Pay direttamente nello smartphone o nel tablet sarà di aiuto nella diffusione dell’utilizzo di questo sistema evoluto di pagamento?

 

Riassunto
Apple Pay presto in arrivo negli Emirati Arabi, Svezia, Danimarca, Finlandia. E si annunciano nuove banche partner
Titolo
Apple Pay presto in arrivo negli Emirati Arabi, Svezia, Danimarca, Finlandia. E si annunciano nuove banche partner
Descrizione
Il sistema mobile di pagamento verrà presto diffuso anche negli Emirati Arabi, Danimarca, Finlandia e Svezia entro la fine del 2017.
Autore
Azienda
Club4business
Logo

Umberto Benedetti

Ho maturato una solida esperienza di 19 anni in aziende di rilevanza nazionale e multinazionali nel settore delle vendite. Sono esperto in pianificazione e organizzazione. Ho sviluppato vaste esperienze nella comunicazione, nella gestione delle Risorse Umane e nel Problem Solving.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *