Bonus cultura: come funziona

Il bonus cultura è riservato ai diciottenni, consente di acquistate libri, e-book, musica, ma può essere speso anche in eventi culturali, musei, mostre e corsi di lingua straniera Cinquecento euro da spendere per acquisti culturali, dai libri alla musica, dai musei al cinema. Stiamo parlando del bonus cultura per i diciottenni introdotto dal governo Renzi […]

Il bonus cultura è riservato ai diciottenni, consente di acquistate libri, e-book, musica, ma può essere speso anche in eventi culturali, musei, mostre e corsi di lingua straniera

Cinquecento euro da spendere per acquisti culturali, dai libri alla musica, dai musei al cinema. Stiamo parlando del bonus cultura per i diciottenni introdotto dal governo Renzi e confermato da quello Gentiloni con l’ultima legge del Bilancio.

Se hai 18 anni o li compirai nei prossimi mesi, oppure è questa l’età di tuo figlio, puoi usufruire di questo contributo. Ma a chi è esattamente riservato, come richiederlo e dove spenderlo?

Chi può richiedere il bonus cultura?

Chi può richiedere il bonus cultura?

Il contributo di 500 euro era inizialmente destinato a chi (classe 1998) avesse compiuto 18 anni nel 2016. Quindi è stato esteso alla classe 1999 per il 2017 e da ultimo ai nati nel 2000 e nel 2001 che quindi diventeranno maggiorenni nel 2018 e nel 2019. In pratica lo si può richiedere dal compimento dei 18 anni.

Per i nati nel 1998, i primi ad essere interessati dal bonus, la domanda per ottenerlo doveva essere fatta entro il 30 Giugno 2017 ed i 500 euro dovevano essere spesi entro il 31 Dicembre dello scorso anno. I nati nel 1999, che hanno compiuto quindi i 18 anni nel 2017, possono richiedere il bonus fino al 30 Giugno di quest’anno ed utilizzarlo entro il 31 Dicembre 2018. Per chi compirà la maggiore età quest’anno, e poi il prossimo, bisogna attendere le disposizioni attuative ma, presumibilmente, le domande dovrebbero poter essere fatte a cominciare da Marzo.

Le novità del bonus cultura

Rispetto al primo bonus cultura, quelli successivi possono essere richiesti non solo dai giovani italiani e dai cittadini europei residenti in Italia, ma anche dagli extracomunitari in possesso di un regolare permesso di soggiorno e che frequentano istituti italiani.

E’ stata anche ampliata, dai nati nel 1999 in poi, la possibilità di utilizzo estesa anche all’acquisto di musica registrata (cd o dvd) ed all’iscrizione a corsi di musica, teatro e lingua straniera.

Inoltre, tutti i diciottenni possono usare i 500 euro per compare, sia nei negozi fisici, sia in quelli online, libri (anche in formato audiolibro o e-book) o acquistare abbonamenti e/o biglietti per cinema, teatri, danza, concerti, eventi culturali (festival, fiere, circhi) e l’ingresso a musei, monumenti e parchi.

Come fare la domanda

Per richiedere il bonus devi accedere alla 18app sul sito www.18app.italia.it

Per poter generare i buoni (entro il tetto dei 500 euro) bisogna però registrarsi ed essere in possesso della nuova identità digitale Spid che prevede un Pin unico per poter accedere a tutti i servizi dell’amministrazione pubblica.

Per ottenere l’identità digitale bisogna rivolgersi ad uno degli identity provider autorizzati che per ora sono Aruba, Infocert, Namirial, Poste Italiane, Register, Sielte e Tim.

I provider offrono diverse modalità, gratuite ed a pagamento con servizi aggiuntivi, per richiedere ed ottenere lo Spid sia online sia tramite webcam sia agli sportelli.

Ricordati che, per richiedere ed ottenere le tue credenziali Spid, hai bisogno di:

  • Un documento di identità valido (carta di identità o passaporto)
  • Codice fiscale
  • Indirizzo e-mail
  • Numero cellulare che usi normalmente

L’erogazione del bonus cultura

Una volta registrati ed in possesso dello Spid, sul sito 18app si possono generare i buoni da spendere. Prima, però, è importante informarsi sull’esatto costo del libro, del cd, del biglietto del cinema o dell’ingresso in un museo, perché il buono deve riportare l’importo esatto del bene acquistato.

Il buono può essere stampato o scaricato sullo smartphone ed utilizzato al momento dell’acquisto anche online in tutti i negozi, cinema, musei, ecc che aderiscono all’iniziativa.

Ricordati infine che, al momento della validazione del buono con l’acquisto, ti verrà scaricato l’importo dal tuo portafoglio digitale che parte da 500 euro.

Se non utilizzi il buono puoi annullarlo, salvo che per musei, parchi e monumenti.

Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *