M-commerce: la nuova frontiera del commercio elettronico

Il commercio elettronico sta virando inesorabilmente sul mobile. I negozi vengono visitati molto di più rispetto ad anni fà ma gli acquisti si concretizzano online grazie soprattutto alla tecnologia mobile.

L’ultimo report sull’andamento delle vendite globali del settore retail indica che i fatturati delle vendite online crescono annualmente del 15,9%. Parliamo del 1,8% in più rispetto al mese precedente. Ma mentre gli ingressi all’interno dei negozi fisici diminuiscono mese dopo mese, crescono invece i numeri del commercio elettronico.

M-commerce, commercio elettronico ed acquisti online

Siamo di fronte ad un nuovo fenomeno: l’m-commerce, dovuto al fatto che un terzo degli acquisti online proviene dal mobile e più della metà del traffico sui siti web delle grandi catene di retail ha origine da smartphone e tablet. Nel Regno Unito un’indagine mostra che quasi il 40% degli acquisti sui siti web di moda e abbigliamento viene fatto da apparati mobili. E’ chiaro che i consumatori oggi vogliono avere la possibilità di fare shopping attraverso molteplici canali: negozio, smartphone, sito web, social media, email ed sms.

I consumatori vogliono avere la libertà di utilizzare il proprio smartphone all’interno del negozio per osservare le collezioni, comparare i prezzi e trovare eventualmente altri negozi in alternativa. Le app delle grandi catene sono molto popolari, aiutano i consumatori nelle loro scelte e per tale motivo le aziende investono sempre di più nello sviluppo di tali applicazioni. I consumatori fruiscono così di uno strumento utile a facilitare la loro esperienza di acquisto, mentre il retailer è in grado di rimanere sempre in contatto con il cliente e, soprattutto, di attingere utili informazioni da quest’ultimo.

Applicazioni mobile per velocizzare gli acquisti

Oggi sono numerosissime le applicazioni per il commercio elettronico che supportano gli acquisti. Dalle App delle banche a quelle del fashion, dalle auto al cibo. Questa nuova tecnologia è in grado di influenzare le scelte dei consumatori e di velocizzare gli acquisti.  I clienti considerano ormai lo smartphone uno strumento indispensabile di conoscenza.

In un mercato sempre più competitivo, le grandi aziende devono interagire coi propri clienti sempre di più. Ciò è utile per massimizzare i profitti, sviluppare strumenti di engagement più efficaci, offrire app con interfaccia di facile utilizzo. Non meno importante è invece utilizzare i dati dei clienti per fare re-marketing sempre più innovativo e aggressivo.

Tu che ne pensi?

Umberto Benedetti

Ho maturato una solida esperienza di 19 anni in aziende di rilevanza nazionale e multinazionali nel settore delle vendite. Sono esperto in pianificazione e organizzazione. Ho sviluppato vaste esperienze nella comunicazione, nella gestione delle Risorse Umane e nel Problem Solving.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.