Trovare lavoro: consigli per affrontare serenamente un colloquio di lavoro

Sai come affrontare serenamente un colloquio di lavoro?

Come trovare lavoro affrontando serenamente un colloquio

Tutti coloro che sono in cerca di un’occupazione si preoccupano sempre di come è stata la loro “prestazione” durante il colloquio di lavoro. Temono di non sapere dare la giusta risposta oppure di non possedere quella qualifica che l’intervistatore gli chiede. Bisogna innanzitutto ricordare che, solo per il fatto che ti viene chiesta una piccola cosa, ad esempio se hai esperienza nel lavorare con un determinato strumento che l’azienda usa, non significa che quello strumento sia importante. Facciamo un esempio:

Intervistatore: sa usare file master suite?

Tu (che non conosci file master): per caso è come file manager pro?

Intervistatore: non saprei. Quindi non ha mai lavorato con file master…

Tu: non ancora. Ma dovrebbe essere simile a file manager pro, che uso da diversi anni. Come si usa file master in questa azienda?

Intervistatore: non saprei, non ne sono sicuro…

L’esempio dimostra che si può anche avere una carenza di esperienza con file master. Si può aver paura che tale carenza possa pregiudicare il colloquio, ma l’intervistatore annoterà “sa usare file manager pro” e andrà avanti con l’intervista. Non importa: avrete comunque dimostrato la vostra abilità e messo in difficoltà l’intervistatore.

Non si può avere la padronanza perfetta di tutti i software esistenti

Del resto nessuno si presenta ad un colloquio di lavoro con la padronanza perfetta di tutti gli strumenti e i software esistenti. Se fosse così, si corre il rischio anzi di essere scartati perché troppo qualificati. Nessuna azienda moderna e ben avviata scarta una risorsa solo perché non ha mai usato il loro software o una loro procedura. Non fatevi spaventare solo perché qualcuno vi fa una domanda cui non è facile rispondere.  E non date per scontato che sia importante! I più grandi errori che si possono commettere in un colloquio di lavoro non hanno nulla a che fare con la vostra esperienza e con la capacità di rispondere alle domande senza intoppi.  Hanno a che fare con qualcosa di più importante: il vostro atteggiamento!

Come avere un atteggiamento adeguato durante un colloquio di lavoro?

La cosa più importante, quella sulla quale concentrarsi quando ci si approccia ad un colloquio, è l’atteggiamento, insieme  alla postura. La vostra postura non può essere quella di una persona che implora “per favore vostra maestà, mi consideri per questo lavoro!”. Se volete trovare lavoro ed approcciare un colloquio stando in ginocchio, avete già perso. Nessun selezionatore desidera incontrare un candidato che elemosina il lavoro. Perciò il linguaggio del corpo è estremamente importante, come anche il tono di voce. Alcune persone sono così abituate ad essere passive e remissive ad un colloquio di lavoro, che non sanno come comportarsi. A volte mi hanno chiesto se non fosse meglio essere presuntuosi, piuttosto che apparire remissivi. Io dico sempre che non bisogna apparire né presuntuosi né remissivi, bisogna essere positivi e fiduciosi. Le persone che selezionano devono decidere se gli piacete oppure no, non devono pregarvi per convincervi a lavorare per loro, né voi dovete pregare affinché vi assumano.

Cercate di apparire sicuri e rilassati, fate attenzione alla postura, ispirate fiducia in chi vi intervista

Qui vi elenco i cinque peggiori errori che potete commettere durante un colloquio di lavoro:

  1. “scomparire”nella sedia rispondendo ad ogni domanda come fa un bambino a scuola durante un’interrogazione. Una volta finito di parlare, si ammutolisce in attesa della domanda successiva. Non fatelo! Siete professionisti. Quando possibile, trasformate la risposta in una nuova domanda, come “file master? Ho usato quel software qualche anno fa. È molto simile a file Manager, che io uso ora. Come si usa file master qui?
  2. Chiedere all’intervistatore “pensa che io sia qualificato per il lavoro?” o “quali sono le mie possibilità?” Che importa cosa pensa l’intervistatore, adesso? Non ha avuto la possibilità di riflettere sull’ intervista, e magari deve incontrare ancora altri candidati. Ricordate sempre che i candidati più autorevoli sono quelli che non chiedono all’intervistatore “vi piaccio?” o “sto facendo bene?”
  3. Dire all’intervistatore “io voglio fortemente questo lavoro” oppure “Ho bisogno di questo lavoro!”
  4. Quando non si possiede l’esperienza in qualche ambito particolare, che l’intervistatore richiede, dire “non l’ho mai fatto ma imparo in fretta”. Verrete scartati con molta probabilità perché il selezionatore non può rischiare di far assumere un manager che poi non sarà in grado di fare una certa attività. Magari scartando una persona che invece aveva i requisiti e l’esperienza richieste.
  5. Cercare di compiacere il selezionatore durante tutta l’intervista. Questo non deve essere il vostro obiettivo perché le migliori aziende non assumono il candidato che cerca di rendere felice l’intervistatore compiacendolo in tutto. Provate ad essere naturali, parlate con la vostra voce, esprimete le vostre idee. Anche se un cenno di disaccordo compare sul viso dell’intervistatore, va bene lo stesso: sempre meglio avere di fronte qualcuno che pensa con la propria testa, lasciando nello stupore il selezionatore. Se non colpite l’attenzione dell’intervistatore, questo si dimentica di voi e prenderà invece in considerazione per quel posto qualcun altro che lo faccia riflettere.

Trovare lavoro non è facile…bisogna fare esperienza nei colloqui ed imparare come comportarsi

Non è facile sostenere un colloquio di lavoro con sicurezza, ci vuole tempo e occorre fare tanta pratica. Ma alla fine, un passo alla volta, sarà come prendere un caffè al bar e non rappresenterà più un grosso problema. Ricordate che durante un’intervista avete più potere di quanto pensiate, ma solo se vi mostrerete come realmente siete e se lascerete un segno in chi vi ascolta. Dopotutto, se quelle persone vi stanno per assumere, significa che vi meritano.

 

Riassunto
Trovare lavoro: consigli per affrontare serenamente un colloquio di lavoro
Titolo
Trovare lavoro: consigli per affrontare serenamente un colloquio di lavoro
Descrizione
Sai come affrontare serenamente un colloquio di lavoro?
Autore
Azienda
Club4business
Logo

Umberto Benedetti

Ho maturato una solida esperienza di 19 anni in aziende di rilevanza nazionale e multinazionali nel settore delle vendite. Sono esperto in pianificazione e organizzazione. Ho sviluppato vaste esperienze nella comunicazione, nella gestione delle Risorse Umane e nel Problem Solving.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *