Bere acqua alla sera previene l’infarto?

“Se condividi sui Social Network, molte vite possono essere salvate!” Si conclude così il messaggio che gira su Facebook, WhatsApp e vari siti di scarsa affidabilità medica che suggerisce di bere acqua prima di andare a letto perchè preverrebbe l’infarto. Scritto in un italiano stentato, il testo è un mix di due messaggi che circolano […]

“Se condividi sui Social Network, molte vite possono essere salvate!”

Si conclude così il messaggio che gira su Facebook, WhatsApp e vari siti di scarsa affidabilità medica che suggerisce di bere acqua prima di andare a letto perchè preverrebbe l’infarto. Scritto in un italiano stentato, il testo è un mix di due messaggi che circolano in Rete da anni.

Detto che bere acqua, non in modo esagerato, non fa certo male, il mito che addirittura prevenga gli attacchi di cuore è stato ufficialmente smentito da tempo dall’Università di Washington, negli Stati Uniti.

I ricercatori hanno anche suggerito di non alzarsi appositamente per bere nel cuore della notte, perchè in questo modo si corre il rischio di aumentare i livelli di stress interrompendo il normale ciclo del sonno.

Nel messaggio-bufala, inoltre, si fa riferimento all’aspirina che, assunta anch’essa prima di andare a dormire, abbasserebbe il pericolo di infarti causati da un coagulo di sangue. Ma attenzione: se  l’ipotetico infarto fosse invece causato dalla rottura di un vaso sanguigno, l’aspirina, che è un fluidificante, potrebbe peggiorare la situazione. E poi non dimentichiamo: solo un medico che ci ha visitato ci può prescrivere l’assunzione di un farmaco. Non certo un post.

 

Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.

Ultimi articoli da Rossana Nardacci (vedi tutto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *