Firenze: da Capitale d’Italia a culla del Rinascimento Italiano

Firenze, culla del Rinascimento Italiano, è una città da non perdere. Ricca di monumenti religiosi e civili, di arte, scultura e poesia.

Firenze: una delle città italiane più ricche di storia

fiume Arno

Firenze fu Capitale D’Italia durante l’Unificazione Italiana. Già nel Medioevo era un importante centro culturale, economico ed amministrativo.

Firenze fu definita culla del Rinascimento

Firenze fu la città in cui, nella secondo metà del XIV secolo, si originò il Rinascimento. Per questo fu considerata la culla mondiale dell’arte e dell’architettura.

Il centro storico di Firenze fu dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 1982. I monumenti e le opere che meritano una visita sono moltissimi.

La città è conosciuta a livello mondiale per il suo patrimonio artistico ed architettonico.

I grandi artisti che nacquero e vissero a Firenze furono moltissimi. Michelangelo, Raffaello, Leonardo, Giotto, Botticelli, Masaccio, Piero Della Francesca. Vasari, Bramante, Brunelleschi, Alberti, Donatello.



Booking.com

Firenze: la città che vive di architettura. Quali sono i monumenti da non perdere nella città?

Ponte Vecchio

L’architettura rinascimentale è indubbiamente uno dei tratti distintivi della città di Firenze. Dal medioevo fino all’età moderna sono state moltissime le costruzioni degne di nota sorte nella città toscana.

I percorsi per Firenze possono essere infiniti perché le bellezze da visitare sono veramente tante.

Il Duomo di Firenze: simbolo della città

La cupola ogivale del Duomo è uno dei monumenti più imponenti di Firenze.  E’ conosciuta in tutto il mondo per le sue tegole rosse, opera del Brunelleschi e per la sua facciata gotica, fatta di marmi rosa, bianchi e verdi. Tutti conoscono questa chiesa come il “Duomo di Firenze”. Ma il vero nome della chiesa è Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Essa per dimensioni rappresenta la quarta cattedrale al mondo.

 Il Duomo viene identificato come il simbolo della città di Firenze.  La sua costruzione, iniziata nel 1296, durò 140 anni. Le parti della facciata della cattedrale sono decorate con le vetrate di Lorenzo Ghiberti ed affrescate da Paolo Uccello ed Andrea del Castagno.

Il Battistero ed il Campanile

Al lato del Duomo si trova il Battistero romanico, dedicato a San Giovanni Battista. Luogo in cui furono battezzati molti fiorentini illustri, tra cui Dante. Accanto c’è il Campanile di Giotto, elegante nei suoi 84,7 metri di altezza. Dalla cima è possibile avere una bellissima panoramica della città di Firenze.

La costruzione de campanile cominciò nel 1334. Giotto non ne vide mai la fine perché morì tre anni dopo.

Casa di Dante

L’edificio noto con il nome di Casa di Dante, si trova in via Santa Margherita, a pochi passi dalla Piazza del Duomo. Non si tratta della vera casa natia del poeta, tant’è che l’edificio è di costruzione del primo Novecento. Ma ospita al suo interno un museo dedicato all’opera, alla vita ed alla società di Dante.

Loggia della Signoria

Nell’omonima piazza, la Loggia della Signoria rappresenta una galleria di statue, come quella di Perseo con in mano la testa di Medusa o quella che rappresenta il Ratto delle Sabine ad opera del Giambologna. Essa fu costruita nel XIV secolo.

Palazzo Vecchio: simbolo di Firenze

Il Palazzo Vecchio di Piazza della Signoria, insieme al Duomo, è diventato uno dei simboli di Firenze, grazie alla sua torre d’Arnolfo alta 94 metri.

Basilica di Santa Maria Novella: esempio della prestigiosa architettura religiosa toscana

La Basilica nell’omonima piazza di Santa Maria Novella è un altro esempio della prestigiosa architettura religiosa di Firenze.  La chiesa, che si trova a pochi passi dalla Stazione centrale della città, risale al XIII secolo.  Fu realizzata per ospitare il convento fiorentino dei domenicani. Al suo interno è possibile ammirare il superbo quadro di Masaccio “La Trinità”.

Palazzo Strozzi: dimora rinascimentale più imponente della città

Palazzo Strotti fu fatto costruire da Filippo Strozzi, rivale della famiglia Medici. Oggi è sede di alcuni uffici e spesso ospita alcune mostre d’arte.

Basilica di San Lorenzo: famosa opera del Brunelleschi

La Basilica di San Lorenzo risale al 1419. I lavori, sospesi e poi ripresi, furono portati a termine nel 1442 da Antonio Manetti, allievo del Brunelleschi.

A rendere grande questa chiesa è la navata centrale, separata da quelle laterali da colonne in pietra grigia, sormontate da capitelli corinzi.

Ponte Vecchio: uno dei ponti più conosciuti al mondo

Il Ponte che attraversa l’Arno e noto come “Ponte Vecchio” è uno dei più conosciuti ponti di tutto il mondo e di una bellezza da lasciare senza fiato. Sempre affollatissimo e luoghi di ritrovo di molti artisti di strada.

Galleria degli Uffizi: polo museale più grande al mondo

Il polo museale più grande al mondo per quanto riguarda la collezione di arte italiana e fiorentina. Al suo interno (dalle sale 10 alla 14) si possono ammirare le opere più importanti di Botticelli, dalla “Nascita di Venere” a “Allegoria della primavera”.

Tra le altre opere conosciutissime si menziona “L’annunciazione” di Leonardo da Vinci (sala 15), il trittico “Madonna col Bambino e santi” di Lorenzetti (sala 3), e il “Sacrificio di Isacco” nelle sale del Caravaggio. Ammirevoli anche le sale 44 e 45: la prima dedicata a Rembrandt e l’altra alle opere “veneziane” e settecentesche di Canaletto, Guardi e Tiepolo.

Palazzo Pitti: la casa della Famiglia Medici

Palazzo Pitti è stata la casa della famiglia Medici dal sedicesimo secolo. La famiglia Pitti, rivale dei Medici, affidò i lavori di questo palazzo a Brunelleschi nel XV secolo: con il tempo il palazzo divenne poi la residenza dei Medici stessi. Al suo interno si trovano una serie di musei differenti: c’è la Galleria Palatina, che vanta oltre mille opere rinascimentali di Raffaello, Botticelli, Veronese, Caravaggio e Tintoretto. C’è la Galleria d’arte moderna, con le opere dei macchiaioli. E ci sono inoltre alcuni musei tematici, come la Galleria del costume, il più importante museo italiano dedicato alla moda, il Museo delle Porcellane e quello delle carrozze.

Museo di Storia della Scienza

Situato in Piazza dei Giudici, questo museo espone gli strumenti utilizzati per misurare il tempo e lo spazio. Si possono ammirare mappamondi e il sistema solare, astrolabi e orologi.

Museo dell’Opera del Duomo

Espone le opere d’arte risalenti al Duomo, al Battistero ed al Campanile di Giotto.

Museo Archeologico

Il museo archeologico ripropone una delle collezioni archeologiche più importanti di tutta Italia. Sono conservati esempi di arte egiziana, etrusca e greco-romana.

Leggi anche l’articolo sullo street food toscano

Riassunto
Titolo
Firenze: da Capitale d’Italia a culla del Rinascimento Italiano
Descrizione
Firenze, culla del Rinascimento Italiano, è una città da non perdere. Ricca di monumenti religiosi e civili, di arte, scultura e poesia.
Autore
Azienda
Club4business
Logo

Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.

Ultimi articoli da Rossana Nardacci (vedi tutto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *