Milano: città più efficiente d’Italia e centro della moda e degli affari

Milano è il centro di una delle più popolose aree metropolitane d'Europa. Centro della moda e degli affari. Una città tutta da scoprire!

Milano è brillante più che attraente, concentrata più sul benessere che sull’immaginazione. Per i Goti, i quali la conquistarono ai Romani, era “Mailand”, la terra di Maggio, un luogo caldo ed ispiratore.

Quali sono i monumenti che caratterizzano la città di Milano?

Il Castello Sforzesco

Il primo castello edificato in questo sito, fu quello costruito dalla famiglia Visconti e distrutto alla fine del loro dominio, a metà del XV secolo.

Il nuovo signore di Milano, Francesco Sforza, costruì al suo posto, un palazzo rinascimentale. Il castello è formato da una serie di cortili. Il più bello è il Cortile della Rocchetta, quadrato, con le arcate. Progettato dal Bramante e dal Filarete.

Il Palazzo oggi contiene, oltre alle sezioni di Arti Applicate, Archeologia e Monete, le Civiche Raccolte d’Arte Antica. Questa collezione di mobili, antiquariato e dipinti, comprende la scultur non finita di Michelangelo, nota come Pietà Rondanini.

Le tele della collezione pittorica, datate dal Rinascimento al XVIII secolo, sono particolarmente affascinanti.

La Cappella Ducale contiene affreschi gotici di autore sconosciuto.

E’ possibile visitare il Castello dal martedi alla domenica.

Il Duomo

Milano: cuore dell’economia italiana

Situato nel cuore di Milano è un’enorme cattedrale. Una delle più grandi chiese gotiche del mondo, lunga 157 m e larga, nel punto maggiore, 92m.

Fu iniziato nel XIV secolo con il principe Gian Galeazzo Visconti, ma completato quasi 500 anni dopo. L’elemento più affascinante è il tetto con le sue 135 guglie, innumerevoli statue e grondoni. Da quì, nelle giornate limpide, si possono vedere le Alpi.

Più in basso la facciata unisce uno straordinario assortimento di stili, dal gotico al rinascimentale ed al neoclassico. Le porte in bronzo sono decorate con bassorilievi che narrano le vite della Vergine, di Sant’Ambrogio e scene della storia della città.

Da notare, attorno all’abside, il delicato traforo gotico delle vetrate. All’interno, le navate sono separate da enormi pilastri ed illuminate dalle vetrate colorate laterali. Il simbolo visconteo, un serpente che ingoia un uomo, si ritrova sulle vetrate dell’abside.

Tra le molte tombe e statue si trova un dipinto di San Bartolomeo Scuoiato che trascina la sua pelle. Il tesoro che si trova sotto l’altare contiene oggetti in oro ed argento risalenti al Medioevo. Gli scavi inoltre hanno portato alla luce i resti del battistero del IV secolo.

Teatro alla Scala

Teatro dell’Opera neoclassico, noto come La Scala, inaugurato nel 1778, è uno dei più prestigiosi del mondo

Teatro dell’Opera neoclassico, noto come La Scala, inaugurato nel 1778, è uno dei più prestigiosi del mondo.

I biglietti per le rappresentazioni vengono solitamente venduti con mesi d’anticipo. Ma si può visitare l’adiacente Museo teatrale per ammirare le scene ed i costumi delle precedenti rappresentazioni, i ritratti dei direttori ed oggetti teatrali che risalgono ai tempi romani.

Si ha anche una buona vista dell’auditorium con gli effetti trompe l’oeil dei palchi dorati delle gallerie e dell’enorme lampadario.

E’ possibile visitare il Museo teatrale tutti i giorni.

Leggi anche il nostro articolo sui musei di Milano



Booking.com

Riassunto
Milano: città più efficiente d'Italia e centro della moda e degli affari
Titolo
Milano: città più efficiente d'Italia e centro della moda e degli affari
Descrizione
Milano è il centro di una delle più popolose aree metropolitane d'Europa. Centro della moda e degli affari. Una città tutta da scoprire!
Autore
Azienda
Club4business
Logo

Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.

Ultimi articoli da Rossana Nardacci (vedi tutto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *