Positano: la più elegante località di soggiorno della costiera amalfitana

Positano: una località unica nel cuore della costiera amalfitana La costa di Positano è tutto un susseguirsi di burroni, rupi, rivestiti qua e là di ulivi e di cespugli. Si varca un vallone di aspetto dolomitico, chiuso in fondo da un’impressionante parete, e si sbocca nella bellissima conca dell’abitato. Positano è un antico borgo marinaro, […]

Positano: una località unica nel cuore della costiera amalfitana

La costa di Positano è tutto un susseguirsi di burroni, rupi, rivestiti qua e là di ulivi e di cespugli.

Si varca un vallone di aspetto dolomitico, chiuso in fondo da un’impressionante parete, e si sbocca nella bellissima conca dell’abitato. Positano è un antico borgo marinaro, oggi una delle più frequentate ed eleganti località di soggiorno della Costiera amalfitana. Si trova al centro del golfo delimitato da punta Germano e da Capo Sottile, si scagliona a terrazze sulle ripide pendici dei monti Comune e Sant’Angelo a Tre Pizzi che scendono a formare una gola allargandosi sul mare. Giardini, agrumenti e palmizi introducono una nota di verde tra il bianco delle case, molte delle quali conservano la caratteristica forma cubica, con con volta a calotta sferica e spesso antistante piccolo portichetto.

Positano e la sua fondazione

Secondo la tradizione Positano sarebbe stata fondata dagli abitanti di Paestum, profughi dalla loro città distrutta dai Saraceni e per questo chiamata Pestano o Pesitano. Molto probabilmente il nome della cittadina costiera deriva dai Posidii, liberti di Claudio, che vi avevano un possedimento. I Positanesi rimasero per qualche tempo vassalli della badia, poi se ne affrancarono e si dettero alla navigazione rivaleggiando con Amalfi.

Positano cosa vedere

Dalla piccola piazza Flavio Gioia, dove prospetta la Parrocchiale dalla grande cupola maiolicata, si scende per arrivare nei pressi di una grande villa romana, scavata in parte dai Borbone e riscoperta intorno al 1920.

Le spiagge di Positano

Dalla piazza si scende in breve a Marina Grande, con arenile delimitato da scogliere, da dove si ha una vista magnifica sulla costa da Capo Sottile a Punta Campanella. A ovest si estende la spiaggia di Fornillo, a est le spiagge La Porta, Ciumicello e Arienzo. Molto suggestiva la Grotta La Porta in direzione di Amalfi, che è quanto rimane di una caverna originariamente molto grande ma distrutta da frane. In essa sono state rinvenute tracce d’industria paleolitica: armi e strumenti di selce, oggetti usati dai cacciatori del Mesolitico, che si cibavano in prevalenza di molluschi terrestri e marini.



Booking.com

Il belvedere di positano

Appena fuori da Positano la Statale arriva al Belvedere di Positano. Il belvedere viene anche chiamato Schiaccone. Si tratta di un piccolo spiazzo sulla conca di Positano a giardini di agrumi e palmizi, sul superbo sfondo del Monte S.Angelo a Tre Pizzi. Una vista incredibile sulla costa dagli isolotti di Li GalliCapo Sottile. Ha inizio poco dopo la discesa in un tratto ove la costa presenta rocce nude, pareti a picco ed erosioni impressionanti. Qui si stacca a destra la salita per Montepertuso le cui case conservano ancora la caratteristica copertura a volta.

In ulteriori 20 minuti si arriva a Nocelle, mentre il percorso principale passa poco oltre il Ponte dei Libri. Il ponte gettato su una profonda fenditura della roccia guardata ai lati da due alti pinnacoli. Qui ben visibili nel Tirreno sono gli isolotti di Li Galli (Gallo lungo, Gallo dei Briganti, e la Rotonda) dove andrebbe individuata la “sede” delle mitiche sirene di Omero e dove sono i resti di una villa romana. In basso la costa è incisa da profonde erosioni (spicca la Grotta Matera).

Dove mangiare a Positano

  1. Ristorante Casa Mele: cucina tradizionale rivisitata in chiave moderna con alcune influenze orientali;
  2. Next2: Cucina Mediterranea contemporanea. Opzione menù senza glutine. Consigliato ai vegetariani;
  3. Ristorante La Sponda: Terrazza bellissima dove si può ammirare Positano. Ottima qualità dei piatti.

Come raggiungere Positano

In auto

Da Roma o Napoli: 
Autostrada A1 direzione sud. Al casello di Napoli imboccare l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria fino all’uscita di Castellamare di Stabia. Prendere quindi la SS 163 in direzione di Sorrento e percorrerla fino ad arrivare a Positano.

Da Salerno e dal resto del Sud: 
Da Salerno si puo’ facilmente prendere la SS 163 percorrendo la Costiera Amalfitana fino ad arrivare a Positano. In alternativa si può prendere l’autostrada A3 per Napoli e uscire a Castellamare di Stabia. Da qui continuare lungo la SS 163 in direzione di Sorrento.

In treno

Per chi parte da Napoli Centrale si consiglia di prendere la Circumvesuviana fino a Sorrento. Da Sorrento prendere l’autobus della linea SITA che arriva direttamente a POSITANO.

Da Sud:
Arrivare alla stazione di Salerno. Da qui prendere il pullman della linea SITA fino ad Amalfi. Giunti ad Amalfi prendete l’autobus sempre della linea SITA che arriva a Positano.

In Autobus 

Da Sorrento, Amalfi, Salerno e Napoli, specie nella stagione estiva, ci sono i pullman della linea SITA diretti a Positano.

Riassunto
Positano: una località unica nel cuore della costiera amalfitana
Titolo
Positano: una località unica nel cuore della costiera amalfitana
Descrizione
Positano è un antico borgo marinaro, oggi una delle più frequentate ed eleganti località di soggiorno della Costiera amalfitana.
Autore
Azienda
Club4business
Logo

Clesio Iagnocco

Web Marketing Manager e consulente esperto in pubblicità, web marketing e social media marketing per piccole e medie imprese per Club4business
Specializzato in digital marketing, mi occupo soprattutto di SEO, SEM, SMM e copywriting. Grazie al mio background tecnico sono specializzato nella realizzazione di portali web complessi. In azienda ho l'onore, e l'onere, della gestione delle risorse tecniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *