5 strategie di marketing per trovare nuovi clienti

Tutte le imprese sostengono sforzi enormi per avere clienti soddisfatti. All’inizio, però, è fondamentale acquisire i clienti. Per questo oggi parliamo di come le giovani imprese e le startup dovrebbero attuare delle strategie di marketing per catturare l’attenzione dei potenziali clienti. 5 consigli utili e le strategie di marketing da attuare per trovare nuovi clienti […]

Tutte le imprese sostengono sforzi enormi per avere clienti soddisfatti. All’inizio, però, è fondamentale acquisire i clienti. Per questo oggi parliamo di come le giovani imprese e le startup dovrebbero attuare delle strategie di marketing per catturare l’attenzione dei potenziali clienti.

5 consigli utili e le strategie di marketing da attuare per trovare nuovi clienti

  1. Crea un prodotto o un servizio e mostrane tutti i suoi vantaggi

Quando il prodotto risolve un problema per il cliente, o gli fa aumentare i ricavi e gli utili, sei sulla buona strada. Definisci innanzitutto i benefici che può apportare il tuo prodotto o servizio. Offri al cliente qualcosa che funziona davvero. Fai ovviamente sentire importante il tuo cliente: rendi agevole contattare la tua azienda in caso di necessità e forniscigli tutte le informazioni utili. Stabilisci un prezzo che faccia pensare al cliente che stia acquistando qualcosa che valga molto più di quanto la stia pagando. Sottolinea tutti i benefici che ne trarrà, rispetto all’offerta dei concorrenti.

  1. Scegli il giusto canale pubblicitario

Le strategie di marketing più appropriate sono quelle che fanno ottenere il numero più elevato di validi contatti. Ma prima di tutto, ci si deve porre queste domande:

  1. qual è il tuo target di riferimento?
  2. una volta stabilito il target, da dove si possono prendere questi clienti?
  3. cosa si deve fare per catturare questi clienti e convincerli ad acquistare il tuo prodotto?

Una ricerca ha stabilito che lo strumento di advertising più efficace per raggiungere i clienti è il sito web aziendale, al secondo posto l’email pubblicitaria, al terzo posto i social media, al quarto posto la ricerca organica su web e al quinto posto le inserzioni a pagamento.

  1. Crea un team con un’ottima esperienza in tecniche di vendita

Nel commercio, i tassi di conversione delle vendite sono realmente importanti. Dipendono da molti fattori, non solo dal settore merceologico, ma anche dal team di vendita. Perciò, se puoi contare su una rete commerciale di qualificati ed esperti venditori sei sulla buona strada. Ma che genere di commerciale dovresti utilizzare per la tua attività? Dipende. Nella manifattura, generalmente, l’agente di commercio indipendente è la figura più indicata. Un agente lavora guadagnando mediamente il 5% di commissioni sul venduto, sebbene l’importo varia in base ai volumi sviluppati, al mercato e al genere di prodotto.

Gli addetti al telemarketing, invece, costituiscono un team che contatta telefonicamente le persone per trasformarli in clienti. Rispondono anche alle loro domande, possono prendere gli ordini e dare assistenza. Altra figura commerciale importante è il sales manager, capace di far crescere il business di un’impresa. Un buon sales manager ha competenze in strategie di marketing e strategie di vendita. Gestisce altri venditori e normalmente si occupa dei clienti direzionali più importanti. Secondo Entrepreneur.com, il telemarketing e i sales manager sono la spina dorsale di un’azienda commerciale. Con adeguata formazione e attività costante di coaching sul campo, la tua forza vendita è in grado di generare fino al 75% in più di fatturato.

  1. Fornisci un eccellente servizio clienti

“Supera le aspettative dei tuoi clienti. Se lo farai, essi torneranno sempre da te. Dai loro ciò che vogliono, e anche qualcosa in più”. Questo ha affermato Sam Walton, fondatore di Walmart.

Anche se sei un piccolo imprenditore, devi assistere quotidianamente i tuoi clienti. Devi fornire loro tutto il supporto di cui necessitano. Tutte le imprese devono farlo, anche quelle meno strutturate, che non sono in grado di sviluppare un call center interno. Che fare allora per ovviare al problema? Oggi c’è un’opzione che viene incontro anche alle micro imprese, quelle che magari non hanno le risorse finanziarie per strutturare un servizio di call center. Il telemarketing in outsourcing, cioè l’esternalizzazione all’azienda di tale servizio. Ciò consente alle aziende di risparmiare molto denaro e di godere di tutti i vantaggi di un servizio professionale.

Altro punto vitale è scegliere il miglior canale di marketing. Può essere il telefono, l’email, la chat, o il social network. Oggi la multicanalità è il fattore vincente, utilizzare cioè tutti gli strumenti di comunicazione di cui si dispone per coinvolgere al massimo i clienti, trasformando il semplice contatto in una vendita. Le statistiche dimostrano che le imprese che hanno strutturato una strategia di assistenza clienti basata sulla multicanalità, hanno un tasso di fidelizzazione del cliente del 91% più alto rispetto alle aziende con un customer service tradizionale. Non solo, quelle imprese mediamente mantengono il proprio cliente il 3,4% in più rispetto alle altre aziende, le quali, invece, decrementano ogni anno del 7% il mantenimento del proprio parco clienti.

  1. Non perdere l’occasione di mostrare la tua presenza nel mercato

Ci sono tanti modi per ricordare il tuo prodotto ad un cliente:

1) campagne di email maketing: è uno dei metodi più noti. Allo stesso anche quello che viene maggiormente cestinato. Migliaia di imprese inviano almeno 2 e-mail a settimana per ogni cliente. Come sarà la casella di posta del cliente? Il mio consiglio è di stare attento con le tue email, ricorda che è necessario consegnare la tua proposta di vendita senza fare spam. Quindi usa liste di email di cui hai il consenso espresso da parte dell’utente.

2) annunci su stampa e media: certamente molto diffusi. Anche se gli annunci sono indirizzati ad un pubblico generico che potrebbe non essere interessato ai tuoi prodotti. Mi raccomando, invece, di prestare una particolare attenzione a strumenti come il Remarketing di Google AdWords. Con le strategie di marketing di Adwords puoi raggiungere gli utenti che hanno già visitato il tuo sito Web e convincerli a tornarci nuovamente per fare un acquisto. Il remarketing è davvero utile per i negozi online e le diverse imprese di e-commerce.

3) visitare le fiere e le esposizioni: se il tuo prodotto o servizio è B2B, cioè rivolto ad altre imprese. Questo è uno dei modi migliori per incontrare potenziali aziende clienti. Scegli con cura le esposizioni che più fanno al caso tuo.

4) chiedere di essere raccomandati: è uno dei sistemi più efficaci per aumentare le tue vendite. Del resto, anche tu preferisci fare affari con persone che conosci, o almeno con persone che sono state raccomandate da qualcuno che conosci e di cui ti fidi.

Startegie di marketing: riassunto dei 5 consigli per conquistare nuovi clienti 

Se sei uno startupper o un’impresa da poco sul mercato, è fondamentale conquistare i clienti già dal primo sguardo. Fornire prodotti di alta qualità non è sufficiente se non si attuano strategie di marketing! Ci sono diversi passaggi che si dovrebbero fare per avere successo nella propria nicchia di mercato:

  • Creare un prodotto che funziona,
  • Capire subito il target al quale deve essere venduto,
  • Mostrare efficacemente la propria presenza sul mercato,

Infine, la cosa forse più importante, sviluppare un’assistenza clienti efficiente e un team di vendita ben formato e motivato.

 

Riassunto
Strategie di marketing: 5 consigli utili per acquisire nuovi clienti
Titolo
Strategie di marketing: 5 consigli utili per acquisire nuovi clienti
Descrizione
Le giovani imprese e le startup dovrebbero attuare delle strategie di marketing per acquisire nuovi potenziali clienti. I nostri 5 consigli.
Autore
Azienda
Club4business
Logo

Umberto Benedetti

Ho maturato una solida esperienza di 19 anni in aziende di rilevanza nazionale e multinazionali nel settore delle vendite. Sono esperto in pianificazione e organizzazione. Ho sviluppato vaste esperienze nella comunicazione, nella gestione delle Risorse Umane e nel Problem Solving.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *